Il Comune di Arona, come ormai da due anni e in ottemperanza alla nuova Legge statale sui rifiuti, manterrà i divieti dei falò sulle spiagge, negli altri spazi pubblici e nelle aree naturali protette del comune durante la celebrazione della la Notte di San Juan (dal 23 al 24 giugno) per evitare danni alla costa e rischio di incendi.

I falò potranno essere realizzati in spazi privati, purché non nell’area vietata annunciata dal Cabildo de Tenerife, ovvero nelle aree sopra la TF-28, e saranno consentiti dalle 20:00 alle 01:00 dell’alba, previa autorizzazione, che può essere richiesta con modulo 005 sul sito ufficiale del Comune di Arona.

Come svelato dal decreto comunale, saranno vietati anche gli assembramenti di più di sei persone, oltre a grandi riunioni e bracieri. Allo stesso modo, a Las Galletas, il parcheggio non sarà consentito sulla TF-66, dal posto della Croce Rossa a Calle La Paz, dalle 14:00 del 23 giugno alle 12:00 del 24 giugno per motivi di sicurezza.

Arona si unisce così ad altri comuni delle Canarie e al resto della Spagna, come Tacoronte, Guía, Elche o Benidorm.

Lo scorso anno il Dispositivo di Sicurezza del Comune di Arona ha affrontato una moltitudine di incidenti legati ad incendi incontrollati e stoppie prodotte dai falò, con il rischio di incendi che ciò comporta.

Il Comune di Arona invita il pubblico a godersi e celebrare questa data nel rispetto della sostenibilità del nostro litorale e raccogliendo i rifiuti generati negli spazi pubblici prima di lasciare le aree di incontro. Ricorda che Las Vistas Beach rimarrà chiusa come negli anni precedenti.

Attività

Diverse le attività organizzate per la Notte di San Juan: a Los Cristianos si terrà la Parata di San Juanito, a partire dalle 20:00, da Avenida de Los Playeros a Plaza de La Pescadora, dove in seguito, dalle 21:00. alle ore 01:30, ci sarà un’animazione speciale. Queste attività sono organizzate dall’Area del Festival e dall’Associazione Socioculturale Los Artistas.

D’altra parte, il Board of Culture ha organizzato una serata di attività e intrattenimento speciale presso il Centro sportivo dell’urbanizzazione Virgen del Carmen a Guargacho, dalle 20:00 alle 23:00, per celebrare la Notte di San Juan.

Impatto ambientale

Uno dei pilastri dell’identità di Arona, come comune e come destinazione turistica, è la sostenibilità e la cura per il nostro ambiente, il nostro patrimonio naturale, la nostra costa e la riduzione dell’impatto ambientale.

La celebrazione dei falò sul litorale di Arona ha un grande impatto ambientale, generando ogni anno più di 4 tonnellate di rifiuti, soprattutto plastica da bottiglie, borse, frammenti di vetro di bottiglie e contenitori. Senza dimenticare altri residui generati dai falò stessi, come resti di legno, chiodi, tra gli altri. E nonostante l’accurata pulizia manuale che meccanica, con trattore e setaccio,  effettuata dal servizio di Gestione Costiera per riportare le spiagge di Arona al loro stato abituale, continuano ancora dopo anni  a spuntare quotidianamente frammenti di rifiuti della celebrazione precedenti.

A questo bisogna aggiungere l’inquinamento atmosferico generato dal fumo dei falò, senza dimenticare che porta numerosi problemi di salute, soprattutto per le persone con asma e malattie polmonari e cardiache.

Non va dimenticato che il comune ha Playa de Las Vistas, premiata in termini di accessibilità universale, qualità dei servizi pubblici e gestione ambientale, una distinzione che genera una grande attrazione per migliaia di turisti all’anno, generando economia. Ed è anche motivo di orgoglio per il comune.