Purtroppo è ancora virulento l’incendio dichiarato la mattina di giovedì scorso nella zona conosciuta come Los Campeches, a Los Realejos. Le condizioni meteorologiche registrate nella notte tra venerdì e sabato hanno scatenato l’incendio boschivo che ha colpito il nord di Tenerife, che intorno alla mezzanotte aveva già devastato 2.000 ettari con fiamme che hanno raggiunto i 60 metri di altezza. Occupa un perimetro di oltre 20 chilometri e interessa già il versante del Tigaiga, e sta entrando nella Valle de La Orotava.

43 MINUTI FA

Molti residenti della zona stanno partendo con oggetti e animali nelle loro auto mentre le fiamme avanzano.

UN’ORA FA

L’inarrestabile avanzata dell’incendio ha costretto questo sabato a evacuare a mezzogiorno le case più vicine alla montagna di Chanajiga e Las Llanadas , nel comune di Los Realejos.

Scende la collina verso Chanajiga e il consiglio comunale di Los Realejos ha già fatto un inventario preventivo delle possibili case che devono essere lasciate libere in quell’ambiente, sebbene non sia ancora necessario.

Il fuoco entra in questo momento sabato attraverso la Valle di La Orotava.

Mappa che mostra i comuni colpiti dall’incendio di Tenerife.

Il presidente del Cabildo de Tenerife, Pedro Martín, conferma ai sindaci dell’isola che l’area colpita dall’incendio è già di 2.000 ettari.

Da parte sua, il sindaco di La Orotava, Francisco Linares (CC), assicura che le fiamme colpiranno anche il territorio di La Orotava nel Parco Nazionale del Teide.

Los Realejos si prepara a possibili azioni nella zona di medio raggio di Las Llanadas, a causa dell’avanzata delle fiamme lungo il versante del Tigaiga verso Chanajiga.

2022-07-23T12:49:48+00:00Luglio 23rd, 2022|Isole Canarie|

Condividi questo articolo !

Torna in cima