Gli agenti della Polizia Locale di Santa Cruz de Tenerife sono intervenuti lunedì in aiuto di due minori. A quanto pare, erano stati temporaneamente abbandonati dalla madre in un lotto libero situato a El Sobradillo . La polizia è arrivata dopo una richiesta che ha avvertito di questa situazione intorno alle 18:00.

All’arrivo sul posto, un vicino stava fornendo acqua ai bambini a causa della loro situazione e delle alte temperature registrate. Gli agenti di polizia hanno accertato che in tale spiazzo non vi era alcuna zona d’ombra, né è stato possibile individuare la madre dei minori.

Dalla testimonianza di diverse persone della zona che si sono avvicinati alla vista degli agenti, si è saputo che questa situazione si era già verificata in precedenza. Hanno aggiunto che il genitore “di solito li lasciava soli in quella zona con del cibo e rimanevano lì da soli per diverse ore”.

Nonostante i minori si trovassero in uno stato di grande nervosismo, si è verificata la loro particolare vulnerabilità e la gravità di questi eventi. Per tale motivo, i componenti del Nucleo Addetto alla Procura per i Minorenni sono stati attivati ​​per applicare in questi casi l’apposita procedura.

Con i dati raccolti, si è tentato di rintracciare la madre dei minori, ma senza successo. A questo punto l’ autorità giudiziaria ne ha disposto l’ingresso in un centro di accoglienza. Dopo una attenta valutazione delle condizioni fisiche dei minori, si è disposto per il bambino di due anni, il trasferimento presso il centro sanitario di Tíncer.

Possibile commissione di un reato da parte del genitore

Nel frattempo, si è provveduto all’espletamento del procedimento per la gravità del rischio a cui sono stati sottoposti i minori. A ciò si aggiunge l’eventuale commissione di un reato da parte del genitore.

Successivamente, la Sala Comunicazioni della Polizia Locale ha ricevuto una telefonata dal Centro di Coordinamento Emergenza e Sicurezza (CECOES) 1-1-2, da parte della madre dei bambini che esprimeva preoccupazione per il mancato ritrovamento dei figli.

Un comando della Polizia Locale di Santacrucera a questo punto alla donna, di 45 anni , di presentarsi con urgenza in questura. Lì, infine, hanno consegnato i minori alla madre, che è stato informato di tutti gli atti svolti e del trasferimento dei verbali e procedimenti alle autorità competenti, alla Procura dei Minori, dall’Assessorato all’Assistenza Sociale comunale e alla Direzione Generale per la Tutela dell’Infanzia e della Famiglia .del governo canario .