Le squadre di spegnimento dell’incendio boschivo scoppiato giovedì nel comune di Arico (Tenerife) sono riuscite ad avere ragione del fuoco stabilizzandolo dopo tre giorni di intensi combattimenti. Alla corsa contro il tempo vi hanno preso parte  oltre 200 addetti a terra, cinque elicotteri e tre idrovolanti.

L’area colpita è di circa 3.300 ettari costituiti da foresta, come ha appena annunciato Ángel Víctor Torres sul suo account Twitter. Le truppe di terra hanno lavorato tutta la notte per controllare gli hot spot sul perimetro e le condizioni meteorologiche sono state favorevoli, ha spiegato il presidente del governo. “8 mezzi aerei hanno agito e il lavoro delle truppe è stato eccezionale. Grazie ancora. teniamo comunque alta l’allerta”, aggiunge.