Il Governo delle Isole Canarie continua a prendere provvedimenti affinché l’ Autopista del Sur (TF-1) abbia tre corsie nei 72 chilometri che separano Santa Cruz de Tenerife da Playa de Las Américas. Il Ministero dei lavori pubblici, dei trasporti e dell’edilizia abitativa del governo delle Isole Canarie ha annunciato ieri il bando per la stesura del progetto per la costruzione della terza corsia da Güímar a San Isidro. Un tratto che corre tra l’incrocio della Zona Industriale Valle de Güímar e il San Isidro-El Médano-Granadilla. Con un periodo di esecuzione di 24 mesi, il budget di offerta è di 1.955.632 euro e il termine per la presentazione delle offerte scade alle ore 18:00 del 13 luglio.

Si tratta di definire un’azione che copra 34 chilometri e interessa 13 collegamenti, 12 ponti, 11 sottopassi e il doppio tunnel situato a Güímar. Ci sono quasi 50.000 veicoli che percorrono questo percorso ogni giorno, inclusi molti veicoli pesanti, il che rende il traffico intenso dalle 7:30 alle 9:00, in direzione sud, e dalle 15:30 alle 17:00, in direzione nord.

In questo tratto di strada ad alta capacità sono presenti collegamenti che comunicano sia con la Zona Industriale della Valle de Güímar, la più grande di Tenerife, in termini di superficie occupata, sia con il Porto di Granadilla di interesse generale della provincia e la Zona Industriale di Granadilla, “per i quali si prevede una crescita molto importante, per cui è prevedibile che l’intensità del traffico di questo tratto della TF-1 aumenterà notevolmente”, valuta Lavori Pubblici.

Mezzo secolo.

La tratta Güímar-San Isidro è stata costruita negli anni ’70 e la carreggiata è stata raddoppiata alla fine degli anni ’80. È necessario continuare ad ampliare la capacità della strada in direzione sud, come stabilito nel Piano urbanistico dell’isola di Tenerife ( PIOT), che si pone come obiettivo generico il progressivo adeguamento del supporto infrastrutturale alle esigenze dell’Isola».

La terza corsia dell’Autopista del Sur tra gli incroci delle zone industriali di Güímar e San Isidro, a Granadilla de Abona, fa parte dell’Accordo tra il Ministero dei Lavori Pubblici e il Governo delle Isole Canarie sulle strade 2018-2027. Il lavoro da svolgere è molto complesso.

Tunnel Guimar.

È una delle difficoltà più importanti. La soluzione è costruirne un’altra, poiché l’attuale struttura non ha la capacità di ospitare la terza corsia in ogni direzione. La proposta consiste nel realizzare una terza bocca verso l’interno, allargando quella che rimane al centro per ridimensionarla alle esigenze del nuovo layout e la bocca più vicina al mare fungerà anche da nuova strada di collegamento per la TF-1 con El Puertito de Güímar, che utilizzerà anche il collegamento La Caleta-Punta Prieta.

I collegamenti.

Un altro punto rilevante è il collegamento diretto Puerto de Granadilla-Autopista del Sur. Verrà utilizzato l’esistente Chimiche-El Río-Las Maretas. Inoltre, in quasi tutto il percorso non c’è spazio per realizzare la terza corsia. La conseguenza è che tutti i ponti e i collegamenti dovranno essere ricostruiti, adattandoli alle esigenze e alle normative. Il progetto deve anche tenere conto dei corridoi di servizio attuali e futuri, nonché del tracciato del Tren del Sur.

Gustavo Perez.

L’Autopista del Sur corre per 13 chilometri attraverso Güímar. Il suo sindaco afferma che “tutto ciò che migliora la comunicazione e la sicurezza stradale è il benvenuto, ma chiediamo fortemente che venga soddisfatta una richiesta storica: la sicurezza dell’accesso a El Puertito. E’ un’esigenza che non può attendere oltre, si tratta di sicurezza pedonale in un nucleo di quasi 5.000 abitanti e che accoglie quotidianamente visitatori da tutta l’Isola, la soluzione va lavorata con urgenza, anche se non è competenza comunale, il Consiglio Comunale è disposto a collaborare in tutto ciò che è necessario».

Luis Saverio Gonzalez.

Il sindaco di Fasnia esprime soddisfazione perché è in corso l’intervento su una strada principale per la regione e l’Isola, che sta riscontrando problemi di saturazione in entrambe le direzioni, «il che significa che nelle ore di punta la velocità di circolazione è molto bassa e quindi si alleggerirebbe una volta arrivati al Polígono de Güímar con le tre corsie. O si mette mano a questa soluzione o TF-1 finirà come la TF-5.

Sebastiano Martino.

“Questa è una buona notizia per l’intera regione. L’esecuzione di questo progetto alleggerirà notevolmente il traffico verso sud, ma lo sforzo deve continuare per migliorare l’accessibilità della mediana all’autostrada con i mezzi pubblici. È fondamentale”, riflette il sindaco di Arico.

Questo lavoro rappresenta “una spinta definitiva ai progetti che cercano di espandere la capacità del TF-1 per migliorare la sicurezza e la circolazione dell’Autopista del Sur, da Playa de Las Américas all’ingresso della capitale dell’isola”. Per questo, nelle ultime settimane la Giunta regionale ha aperto il bando per i progetti della tratta Las Américas-Fañabé, e la terza corsia da Oroteanda a Las Américas.