Ieri e oggi a Fuerteventura si svolge la XXII edizione del Concorso Ufficiale dei Vini Agricoli organizzato dal Ministero dell’Agricoltura, Allevamento e Pesca attraverso l’Istituto Canario di Qualità Agroalimentare (ICCA). L’evento ha luogo sull’isola grazie alla collaborazione del Ministero dell’Agricoltura, Allevamento e Pesca del Cabildo de Fuerteventura.

Sono 151 i campioni che partecipano e che appartengono a produttori di tutte le Isole Canarie a Denominazione di Origine Protetta (DOP), prodotti e imbottigliati nell’Arcipelago. La giuria è composta da 22 degustatori delle Isole Canarie e a livello nazionale, che sceglieranno il Miglior Vino delle Isole Canarie, Miglior Vino Biologico delle Isole Canarie, Miglior vino scelto dai produttori di vino e Miglior immagine e presentazione. Il concorso prevede anche i premi Gran Medaglia d’Oro, Medaglia d’Oro e Medaglia d’Argento.

Le degustazioni si svolgono presso l’Hotel Mirador, a Puerto del Rosario. Ieri sono stati scelti i migliori vini che  parteciparanno alla fase finale di oggi, giovedì 31 marzo. L’ICCA annuncerà i vini premiati durante gli eventi di sviluppo e promozione che organizza durante tutto l’anno. Al concorso partecipa l’azienda Majorera Conatvs, che nella sua precedente edizione si è aggiudicata le grandi medaglie d’oro e d’argento

L’assessore all’Agricoltura, allevamento e pesca dell’isola, David de Vera, ha ringraziato ieri l’Istituto delle Canarie per la qualità agroalimentare e il governo delle Isole Canarie per aver scelto Fuerteventura come sede del concorso, “un’isola dove abbiamo un settore che è crescendo a poco a poco con un numero crescente di produttori. Le Isole Canarie hanno molte realtà e una di queste è il vino che si produce nell’isola e questo tipo di concorso è importante per consolidare il settore”.