IL Parco Nazionale del Teide ha riaperto ieri il tratto finale del sentiero verso il cratere del vulcano. Gli operatori sono intervenuti prontamente di fronte alle piccole frane dei giorni scorsi, ed è ora possibile completare l’intero sentiero, il numero 10 dell’area protetta denominata Telesforo Bravo, in onore del naturalista e geologo di Tenerife morto nel 2002 .

“La riduzione del rischio incidenti del sentiero n. 10 Telesforo Bravo, interessato da frane proprio nel tratto che entra nel cratere della cima del Teide, è stata valutata , sulla base dei criteri della relazione tecnica dell’area”, e trascritta nella delibera che ieri è stata firmata dal vicedirettore del Parco Nazionale, José Luis de la Rosa García.

Questa parte finale del sentiero è stata chiusa per appena due giorni. Pertanto, l’attività è ripresa e gli escursionisti possono ora accedere al punto più alto del Paese –a 3.715 metri di altitudine, secondo l’ultima misurazione dell’Istituto Geografico Nazionale e Grafcan– nel pieno dell’alta stagione delle ascensioni grazie al buon tempo di questa stagione.

L’ordinanza di riapertura emessa dalla Direzione del Parco Nazionale, dipendente dal Cabildo de Tenerife, ricorda che questo percorso “è regolamentato nel suo accesso, quindi è necessario avere il permesso della Direzione per percorrerlo a qualsiasi ora del giorno o notte secondo le Regole di accesso per i visitatori al sentiero Telesforo Bravo, aggiornate dal Vice-Ministero della Pianificazione Territoriale del Governo delle Isole Canarie il 23 luglio 2010».

Il sentiero Telesforo Bravo parte da La Rambleta, dove si trova la stazione a monte della Funivia, fino alla vetta del gigante di Tenerife. Sono 600 i metri di percorso in cui si passa da 3.550 metri a 3.715. Il tratto che è stato chiuso mercoledì e riaperto ieri è l’ultimo di questo percorso, uno dei più visitati dell’intera isola per i suoi panorami impressionanti su Tenerife e il resto dell’Arcipelago.

Il Parco Nazionale ricorda che le restrizioni su alcuni sentieri alle pendici del vulcano restano in vigore fino al 3 giugno per azioni di controllo delle popolazioni di mufloni , specie introdotta nel 1971. I divieti sono concentrati il ​​lunedì, mercoledì e venerdì nella il settore Siete Cañadas (dalle 7:00 alle 14:00) e il settore Pico Viejo (dalle 7:00 alle 17:00).