Il prezzo degli alloggi in affitto alle Isole Canarie è aumentato del 5,8% nel secondo trimestre a 11,1 euro al metro quadrato, secondo un rapporto pubblicato lunedì dal portale immobiliare Idealista che fissa il prezzo medio nazionale al 4,2%.

Il prezzo sale del 5,7% nella provincia di Las Palmas a 11,8 euro e del 5,3% nella provincia di Santa Cruz de Tenerife fino a 10 euro, facendosi che in entrambe le province si è raggiunto il prezzo più alto.

A fine giugno 2022 affittare una casa in Spagna costava 11,2 euro al metro quadrato, una cifra superiore dell’1,6% rispetto a quella registrata a fine maggio e del 4,8% in più rispetto all’anno precedente.

“L’aumento degli affitti in questo trimestre non sorprende, è il risultato della riduzione dell’offerta disponibile e delle politiche abitative che, lungi dal portare nuovi prodotti sul mercato, hanno spaventato investitori e risparmiatori e ridotto il parco immobiliare”, ha affermato il portavoce di Idealista Francisco Inareta.

Nonostante l’aumento degli affitti, Iñareta ha spiegato che nei mercati più stressati i prezzi sono ancora al di sotto dei massimi storici e probabilmente rimarranno tali.  E d’altra parte, l’attuale situazione inflazionistica riduce la capacità di pagamento dei futuri inquilini, secondo il portavoce.

Lo studio indica che tutte le Comunità autonome hanno alzato i prezzi durante il secondo trimestre. L’incremento maggiore si è registrato alle Isole Baleari, dove le aspettative dei proprietari sono aumentate del 10,7%.

Seguono gli incrementi di Murcia (8,6%), Isole Canarie (5,8%), Comunità Valenciana (5,7%) e Cantabria (5,7%). In Catalogna l’aumento è stato del 4,6%, mentre nella Comunità di Madrid è rimasto al 4,2%. L’aumento minore si è verificato in Euskadi (1%), Asturie (1,2%) e Navarra (1,5%).

Madrid e Catalogna sono le comunità più costose per affittare una casa, con 14,5 euro/m2 in entrambi i casi. Seguono le Isole Baleari (13,9 euro/m2) e sotto Euskadi (12,4 euro/m2) e le Isole Canarie (11,1 euro/m2). Sul lato opposto della tabella troviamo Extremadura (5,7 euro/m2), Castilla La Mancha (6,2 euro/m2), La Rioja e Murcia (7,3 euro/m2 in entrambi i casi), le più economiche.