Il numero di reati denunciati nelle Isole Canarie durante il primo trimestre dell’anno è cresciuto del 22,5% rispetto al 2021, con aumenti significativi di reati come lo stupro, che sono aumentati del 36,4%; rapine con violenza, che sono aumentate del 43%, o traffico di droga, che è aumentato del 74%. La criminalità nelle Isole Canarie, in questo modo, riflette un forte aumento.

Secondo il rapporto pubblicato dal Ministero dell’Interno, tra gennaio e marzo sono stati denunciati 23.658 reati nelle Isole Canarie, 4.349 in più rispetto agli stessi mesi dell’anno scorso.

Per volume di reati, le statistiche sono spinte al rialzo dalle due isole più popolate, Tenerife e Gran Canaria, che presentano incrementi rispettivamente del 36% e del 18,9%, con un contributo oltre a Fuerteventura ed El Hierro, dove i reati rimbalzano di un 9,1 % e 55,6%.

Mentre la criminalità è diminuita del 19,4% a La Palma, del 10,2% a La Gomera e dello 0,7% a Lanzarote.