Il molo Anaga nel porto di Santa Cruz de Tenerife ospiterà questo, sabato 16 luglio, dopo due anni di pausa a causa della pandemia di coronavirus, la popolare processione marittima della Virgen del Carmen, patrona dei marinai. Parteciperanno un totale di 70 barche.

Secondo l’ Autorità Portuale , si prevede che la Virgen del Carmen salirà a bordo del rimorchiatore VB Canarias intorno alle 19:45, “entro le 20:00 detta unità salperà per coprire una traversata già autorizzata dalla Capitaneria di mare, che durerà circa un’ora, che la porterà alla foce della Dársena de Anaga per tornare al punto di partenza presso il Link Dock.

La VB Canarias, di proprietà di Boluda Remolcadores y Barcazas, porterà a bordo anche la corona di fiori che sarà lanciata in mare in omaggio ai caduti nelle attività marinare e portuali . “Avrà anche le infrastrutture necessarie per ospitare in sicurezza la Sacra Immagine durante il viaggio”.

A causa delle sue condizioni da Covid, il presidente dei Puertos de Tenerife, Carlos González, non potrà essere presente alla celebrazione, quindi sarà il direttore dell’ente portuale, Javier Mora, a lanciare, insieme al sindaco di Santa Cruz, José Manuel Bermúdez , la corona in mare.

Prima, alle sei del pomeriggio, sarà celebrata la messa nella chiesa della Concepción. Quindi, inizierà la processione terrestre per arrivare al Puerto chicharrero. La Virgin del Carmen, accompagnata dalla Banda Municipale e scortata dalla Polizia Locale, percorrerà le vie Afilarmónica Ni Fú ni Fá e Bravo Murillo, per dirigersi verso il Cabildo e accedere al Porto attraverso la passerella. Una volta arrivata all’impianto portuale, l’immagine sarà ricevuta dal direttore del Porto e da un rappresentante della Polizia portuale, che l’accompagnerà alla Darsena Sud.

 La Virgin del Carmen dovrebbe tornare in chiesa alle 22:00.