Da un pò di mesi, praticamente dall’avvento del Covid19, tutti ci siamo rivolti alla farmacia e al nostro medico di fiducia affinchè ci indirizzassero verso un farmaco naturale che rinforzasse le nostre difese immunitarie, così da affrontare meglio l’eventualità di un contagio. Sapevamo che la vitamina C è un ottimo alleato contro il raffreddore e le malattie influenzali, e ora abbiamo scoperto che ciò avviene perchè stimola le nostre difese immunitarie, ed inoltre agevola anche il recupero dei nostri muscoli, soprattutto in quelli degli over 50.

Anche se la assumiamo con il cibo che la contiene in abbondanza, un supporto in pastiglie ottimizzerebbe il nostro fabbisogno giornaliero di vitamina C.

Secondo Luca Piretta, Nutrizionista e Gastroenterologo dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, la vitamina C neutralizza anche i radicali liberi, che sono causa dell’invecchiamento cellulare. Stimola addirittura la produzione di collagene, che sappiamo avere un effetto anti-età sui tessuti e sulla pelle.

Uno studio britannico invece, testando gli effetti della vitamina C su 13.000 persone, tra i 42 e gli 82 anni, è giunto alla conclusione che un giusto assorbimento della vitamina C permetta di mantenere muscoli più tonici, con una percentuale di massa muscolare superiore al 3% in più (dopo i 50 anni se ne perde dallo 0,5% all’1% ogni anno).

E’ noto che un miglioramento della massa muscolare contribuisce ad un miglioramento dello stato osseo. Da tenere presente per gli uomini over 50 e per le donne, che in menopausa, per un fatto ormonale, vanno incontro all’osteoporosi. Da qui anche meno rischi in caso di cadute.

Concludendo, assumere vitamina C tutti i giorni fa bene, non dimentichiamocelo. Sempre sotto consiglio medico.