Le Isole Canarie sono state la quarta comunità  con il maggior numero di detenuti adulti nel 2021. Le patrie galere dell’arcipelago “ospitavano”  16.032 detenuti, 8,4 ogni 1.000 persone di età pari o superiore a 18 anni, lo stesso di Murcia e della Comunità Valenciana. Solo Ceuta, Melilla e le Isole Baleari hanno avuto record peggiori. Nel caso dei minori, nell’ultimo anno sono stati condannati 877, 9,5 ogni 1.000 abitanti tra i 14 ei 17 anni.

In totale, la  statistica dei condannati  pubblicata dall’Istituto nazionale di statistica (INE) raccoglie un totale di 22.510 condanne nelle Isole Canarie nel 2021. 

I dati nazionali mostrano che l’80,7% dei condannati sono uomini contro il 19,3% donne, leggermente diversa dalle percentuali delle Isole Canarie: 82,7% uomini e 17,3% donne . In relazione all’età media, la fascia più frequente è quella tra i 18 ei 20 anni.

Nel 2021, in Spagna sono state emesse 789.329 condanne con sentenze definitive  , con un aumento del 33,1% in più rispetto al 2020. Per tipologia, nelle Isole Canarie  spiccano i reati contro il patrimonio e l’ordine socioeconomico : 5.793 in totale. Seguono i reati contro la sicurezza collettiva (5.630). Tuttavia, nella media nazionale,  predominano i reati contro la sicurezza stradale  , che occupano il 23,7% delle infrazioni.

La maggior parte delle sentenze non contemplavano il carcere, ma riceve un altro tipo di sanzione come l’interdizione speciale dal lavoro o il divieto di avvicinare la vittima e la sua famiglia. Il secondo posto è stato occupato da sanzioni amministrative, e infine, dalla privazione della libertà , cioè dall’ingresso in carcere.

Condanne giovanili

Nel corso del 2021 nell’arcipelago delle Canarie sono state condannate  877 persone che non avevano ancora raggiunto la maggiore età , 9,5 ogni 1.000 abitanti. Per tipologia di reato, quelli con la più alta incidenza sono state lesioni, le rapine e le minacce . Parimenti, le misure adottate per far fronte a tali reati sono state la libertà vigilata, lo svolgimento di compiti socio-educativi e l’internamento in regime semiaperto. 

Per quanto riguarda i dati nazionali,  all’Anagrafe Centrale dei detenuti sono stati iscritti 13.595 minori (dai 14 ai 17 anni) (6,8 ogni 1.000 abitanti), che conferma anche un aumento del 21% rispetto all’anno 2020. Per età, i 17- il gruppo di un anno era il più numeroso, seguito da quelli sotto i 16 anni. 

Per quanto riguarda condanne per reati sessuali, nelle Isole Canarie sono stati commessi 237 reati contro la libertà e l’indennità sessuale , compresi  abusi e aggressioni, molestie o sfruttamento sessuale.