Le Isole Canarie sono il paese del sole, del mare e delle immersioni. Le acque che bagnano l’Arcipelago custodiscono fondali magnifici da esplorare con bombola, maschera e pinne. Tante le tappe imperdibili lungo le sue coste, ricchi di flora e fauna marina che non hanno niente da invidiare ad altre mete più esotiche. Un compito difficile riuscire ad elencare le migliori mete per le immersioni in Canaria, ma proviamo ad elencare la TOP  delle immersioni in Canaria con un elenco dei siti di immersione più incredibili di ogni isola, da La Palma a La Graciosa.

Cercheremo di farti scoprire cosa li rende speciali e cosa dovresti tenere in considerazione se hai intenzione di avventurarti a visitarli.

Las Cruces de Malpique (La Palma) 

Una zona essenziale per le immersioni alle Isole Canarie è il Cruces de Malpique.

È un cimitero sottomarino che ha 40 croci di pietra erette su roccia e sabbia. Si trova a una profondità di circa 20 metri ed è l’ideale per chi ama apprezzare i paesaggi subacquei.

Questo sito è stato dichiarato Riserva della Biosfera dall’UNESCO, essendo una delle immersioni più richieste.

La cosa che la rende particolarmente apprezzata è che per praticare le immersioni a La Palma Canarias non è necessaria una esperienza particolare.

Se vogliamo immergerci a Las Cruces de Malpique, non importa se abbiamo pochissima esperienza. Dobbiamo tranquillamente immergerci e tra le altre cose possiamo anche fare snorkeling.

Puerto Espíndola (La Palma) 

Puerto Espíndola è una delle migliori destinazioni per le immersioni a La Palma. Un’incredibile varietà di specie si trova sui fondali di San Andrés y Sauces.

È possibile vedere spugne di mare, ricciole, coralli molli, abades, viejas, sargos, salemas, fulas e altro ancora. Offre anche l’opportunità di apprezzare chuchos, mantelinas e gli squali angelo

Fine anche offerta un’incredibile opportunità per i più audaci, è possibile fare immersioni notturne.

È un’immersione di basso livello ideale per gli appassionati di flora e fauna marina. Si può iniziare l’immersione dalla spiaggia o dal porto, potendo entrare nell’intera costa di San Andrés y Sauces. Ci sono anche diversi parcheggi vicino alla zona per la comodità dei visitatori.

Pecios de Puerto del Carmen (Lanzarote)

È una delle zone migliori per immergersi nelle Isole Canarie, in quanto è un’immersione di livello medio e altamente raccomandata per gli amanti dei relitti.

Il primo relitto si trova a una profondità di 12 metri, ma a circa 40 metri se ne troverà un altro che ha ancora la sua elica.

Questa zona di immersione a Lanzarote è accessibile in barca. Si trova vicino al molo di Puerto del Carmen, in particolare a est di Lanzarote.

Durante il tour si possono visitare i resti di circa 6 navi.

Inoltre, i diving center di Lanzarote come Titan Blue Divers pianificano immersioni complete per esplorare ogni angolo del paesaggio sottomarino, permettendo di poter osservare aquile di mare, spugne, anemoni, alphonsitos e squali angelo.

Waikiki (Lanzarote)

È il luogo perfetto per immergersi a Lanzarote, osservando i coralli ed esplorando le grotte. Ci si deve recare nella zona di Puerto del Carmen, che si trova nel sud-est di Lanzarote.

E’ una immersione di 20 metri di profondità e richiede un basso livello di esperienza. Vi si accede in barca ed è un’ottima occasione per scoprirne la flora e la fauna.

Nelle profondità si trova un attraente fondale sabbioso con rocce molto piene di vita.

Si possono anche scoprire imponenti grotte piene di corallo nero, spugne multicolori e gerardi pendenti.

Questo particolare paesaggio si trova in una scogliera a una profondità di 25-35 metri.

Oltre ad essere un luogo perfetto per le immersioni subacquee a Lanzarote, permette anche di praticare altre attività come lo snorkeling

Reserva Marina de El Cabrón (Gran Canaria)

Un’area essenziale per godersi le immersioni nelle Isole Canarie è la Riserva Marina di El Cabrón. Si trova sulla costa orientale di Gran Canaria, a una profondità compresa tra 10 e 20 metri.

Ha una straordinaria biodiversità che può essere apprezzata esplorando grotte, scogliere e banchi di sabbia.

Ci sono più di 10 immersioni disponibili in questo sito per immergersi, tra cui Arco Chico, Los Roncadores e Punta de la Sal.

La maggior parte di loro ha un’uscita dalla spiaggia di El Cabrón, che si trova a 1 km dalla città di Arinaga.

Tra le principali attrazioni ci sono le grotte tinte di colore dei verrugatos, catalufas, canarias y cigalas.

È una grande opportunità per le immersioni a Gran Canaria, poiché si può esplorare scogliere circondate da branchi di jack argentati e ricciole.

C’è anche un banco di sabbia sormontato da banchi di  roncadores y chuchos. Si tratta di un’immersione di basso livello e non c’è bisogno di barche.

Las Canteras (Gran Canaria) 

Se si sta cercando un posto dove fare immersioni a Gran Canaria, sicuramente Las Canteras dovrebbe essere tra le opzioni possibili. Questa immersione di basso livello e permette di godere di un fondale sottomarino vario che si trova in una baia riparata.

È considerata una delle migliori alternative per giovani e adulti che vogliono iniziare a fare immersioni o snorkeling. Si distingue per le sue sabbie bianche e le acque turchesi.

Si possono vedere scogliere di arenaria e prati di alghe. Fanno parte del paesaggio anche i burgados e le piccole seppie.

All’interno della diga foranea naturale di La Barra si possono vedere le vecchie multicolori e le sponde di salemas cangianti. In questo angolo si possono fare anche semplici percorsi di immersione e battesimi.

Inoltre, è un’ottima esperienza di immersione nelle Isole Canarie per i più intrepidi, perché fuori La Barra puoi trovare ricciole, bicuda e, occasionalmente, tartarughe.

Veril Grande – Faro de Jandía (Fuerteventura)

Un punto di immersione imperdibile a Fuerteventura è il famoso Veril Grande, che si trova di fronte al Faro di Jandía. È un’opzione ideale per subacquei di qualsiasi livello.

Si trova a circa 10 – 20 metri di profondità ed è accessibile in barca. Quando ci si immerge a 20 metri si vede la sommità di un muro che scende verticalmente fino a 40 metri.

Questa parete è l’habitat di specie incredibili come murene nere, saraghi, bastardi e squali angelo. Le anguille da giardino possono essere trovate anche prima di raggiungere il bordo.

In alcune occasioni le mantas diablo y el tiburón ballena fanno parte del paesaggio.

Per accedere a questa zona di immersione, si deve arrivare in barca a circa 200 metri dalla spiaggia.

Grazie alle acque cristalline e alla sabbia bianca, il Veril Grande offre una visuale molto luminosa di molteplici specie che popolano questo angolo.

El Bajón del Río (Fuerteventura)

Quando cerchi dove immergerti a Fuerteventura, uno dei luoghi più attraenti è il Bajon del Río. Questa immersione offre fondali di sabbia dorata e rocce vulcaniche.

Grazie alle caratteristiche vulcaniche delle Isole Canarie, puoi goderti paesaggi rocciosi dalle forme uniche. Ad esempio, il Bajon del Río è un basso di sabbia dorata che si trova a una profondità di 18 metri.

Le rocce sono il rifugio di una grande biodiversità, quindi è un’avventura obbligata per gli amanti della fauna e della flora.

Si trova a una profondità compresa tra 31 e 40 metri e richiede una preparazione di livello medio. Vi si accede in barca ed è importante tenere conto dello stato delle correnti.

Si possono vedere un gran numero di spugne, oltre a banchi iridescenti di seifías, sargos e altre specie. Fanno parte del paesaggio anche cernie, abades, viejas y chuchos

Reserva Marina Punta de La Restinga (El Hierro)

Per godere di una buona immersione a El Hierro, non si può non immergersi  nella Riserva Marina di Punta de La Restinga.

È un sito profondo da 21 a 30 metri e deve essere raggiunto in barca. Richiede un basso livello di esperienza nelle immersioni.

Si trova proprio all’estremità meridionale dell’isola di El Hierro e si distingue per essere una specie di lingua lavica sottomarina con pendii, scogliere, grotte, pendii e piattaforme sabbiose.

In questa esperienza di immersione nelle Isole Canarie puoi anche vedere tamburi spinosi, pejeverdes, fulas, alfonsitos, salemas e, occasionalmente, manta. Di notte puoi vedere aragoste e  chuchos.

El Bajón (El Hierro)

Nel sito di El Bajón a El Hierro possiamo trovare un’affascinante montagna sottomarina con un’abbondante fauna. È uno dei posti migliori che si possono trovare praticando immersioni alle Isole Canarie.

È l’habitat di grandi murion e cernie, nonché di gruppi di chopones.

È anche possibile esplorare un cratere e avvistare specie interessanti come le mantas diablo e tiburones ballena.

È un’immersione di livello medio in cui si dovrà scendere a una profondità compresa tra 41 e 50 metri. E’ essere accessibile in barca.

La Cuevita (La Gomera)

Se si vuole fare una immersione a La Gomera non si può dimenticare La Cuevita, un sito affascinante con un’incredibile varietà di fauna sottomarina.

È senza dubbio uno dei migliori punti di immersione delle Isole Canarie, poiché è un’immersione ideale per tutti i livelli.

Basta immergersi a una profondità di 22 metri per trovare bicudas, mantelinas, anguilas jardineras. È anche possibile vedere occasionalmente pesci luna giganti e tartarughe.

Vi si accede a piedi ed è una meta perfetta per gli amanti delle immersioni notturne, in quanto il mare è solitamente molto calmo e senza correnti.

Roque de Iguala (La Gomera)

È un punto di immersione a cui si deve accedere in barca ed è particolarmente consigliato a chi vuole apprezzare a pieno i paesaggi subacquei.

Può essere esplorato in due modi: facendo immersioni subacquee o facendo snorkeling dalla superficie.

Permette di esplorare piccole grotte e pendii che fungono da habitat per molte specie.

È possibile anche scendere alle gorgonie che prevalgono sulla corrente ai piedi della roccia.

San Miguel (Tenerife)

Quando si parla di immersioni alle Canarie, è assolutamente necessario includere Tenerife tra le opzioni più sorprendenti per esplorare il meglio del mondo sottomarino.

In particolare, le immersioni nella zona di San Miguel hanno guadagnato un enorme prestigio per la diversità di anfratti, grotte, banchi di sabbia, archi e per la sua affascinante vita marina.

Si trova a una profondità compresa tra 41 e 50 metri e deve essere raggiunto in barca. È importante avere un livello medio di esperienza nella pratica delle immersioni.

Ad una profondità di circa 28 metri si sentiranno forti correnti, ma allo stesso tempo i paesaggi che si possono ammirare sono indimenticabili.

Scendendo a 45 metri continueremo ad avere un’ottima visibilità, quindi potremo vedere squali angelo e mante sulla sabbia.

Anche grandi cernie e branchi di passere potrebbero venirvi incontro in questo sito di immersione a Tenerife.

Montaña Amarilla (Tenerife)

Le scogliere vulcaniche saranno una delle maggiori attrazioni di questa zona di immersione a Tenerife, profonda 21 – 30 metri.

Immergersi nella Montaña Amarilla richiede un basso livello di esperienza, vi si accede a piedi ed è una meta imperdibile per godere di suggestivi paesaggi sottomarini.

È un’affascinante collina costiera formata da cenere vulcanica gialla.

È un punto imperdibile se si vuole praticare le immersioni a Tenerife Sud. C’è un banco di sabbia dove può vedere tapaculos, squali angelo e anguilas jardineras.

Inoltre murene e catalufa riposano nell’oscurità delle grotte e dei terrazzi degli scogli.

La Burrera en Chinijo (La Graciosa)

La Burrera a Chinijo è un ottimo punto per immergersi a La Graciosa se si è appassionati di flora e fauna marina.

Tuttavia, per immergerci qui, si deve avere un alto livello di immersione. Questo perché le condizioni dell’onda e della corrente richiedono una preparazione adeguata.

Offre una traversata marittima di mezz’ora dalla città di Caleta de Sebo, situata sull’isola di La Graciosa.

Si possono trovare fondali rocciosi e sabbiosi con lussureggianti tappeti di alghe.

Tra i suoi labirinti sottomarini possiamo vedere banchi di sugarelli, burritos, cernie, aragoste delle Canarie, chopones e salemas.

Bajo de Las Gerardias (La Graciosa)

Un punto incredibile a La Graciosa per le immersioni è Bajo de Las Gerardias. Il livello di preparazione che si deve avere è medio-alto e la profondità varia dai 25 ai 40 metri.

Questo punto deve essere raggiunto in barca. Il suo nome gli è attribuito per il tipo di corallo che abbonda nella zona, noto come Gerardias.

Hanno una colorazione verde-arancio e possono crescere fino a 2 metri di altezza. Di solito si trovano su sporgenze, pareti rocciose o grotte con illuminazione minima.

Il più sorprendente di tutti è che i gerardias sono coralli che devono avere un’età compresa tra 500 e 1.000 anni.

Si ritiene addirittura che El Bajo de Las Gerardias possa essere la concentrazione più abbondante di questo impressionante corallo nel mondo intero.

Questa è la nostra lista delle 16 migliori aree di immersione nelle Isole Canarie. Ci auguriamo che abbiate individuato i vostri preferite e che  possiate godervi al meglio la vostra avventura.