Con la Pandemia e le relative restrizioni imposte, da tre anni  la processione durante la quale la Virgen del Carmen camminava per le strade di Puerto de la Cruz  per poi imbarcarsi sul molo dei pescatori del comune aveva cessato di svolgersi. Finalmente ieri alle 20:29 e’ ripreso il rito tanto agognato da tutti i paesani e non solo. La patrona dei marinai è stata issata sulla chiatta Nuevo San Ramón, che l’aspettava al porto di Puerto. Con il tradizionale grido di “Non succede niente, la Vergine è a bordo” più di 20.000 persone hanno inneggiato  a Carmen, che ha ripreso cosi la sua rotta per regnare sui mari. Soltanto poco prima, San Telmo era stato trasportato imbarcato dai caricatori, per attendere l’arrivo della Vergine.

Dopo la concelebrazione della Santa Messa, all’uscita della Parrocchia di Nostra Signora di Francia, le due immagini hanno sfilato lungo il percorso tradizionale, circondate dalle migliaia di persone che hanno assistito con commozione al passaggio delle venerate figure, circondate dal ritmo dei canti popolari rivolti alla Virgen del Carmen e San Telmo.

DEVOZIONE ALLA VERGINE DEL CARMEN

Durante il districarsi di questo cammino le famiglie hanno chiesto  protezione per i loro figli, alcuni dei quali stati issati davanti a El Carmen per ricevere la sua benedizione. Dai balconi altri canti e petali di fiori accompagnavano il corteo terrestre. A questo viaggio spirituale ha partecipato il presidente del Cabildo de Tenerife, Pedro Martín, che, insieme al sindaco, Marco González, e al resto della Corporazione locale, oltre ad altri incarichi e autorità civili e militari, hanno fatto parte della entourage che ha raggiunto il molo per incontrare quelle migliaia di persone che attendevano con ansia l’apparizione della regina dei mari.