Ce ne accorgiamo quando ci rechiamo come d’abitudine a fare la spesa. Tranne per i mercatini della frutta e verdura che hanno mantenuto stabili i prezzi, al supermercato il costo della spesa, acquistando le solite cose, e’ cresciuto di parecchio. Non solo. l’inflazione si è attestata al 7,3% a maggio nelle Isole Canarie , lo 0,6% in più rispetto ad aprile, a causa dell’aumento di cibo e bevande analcoliche, e anche di abbigliamento e calzature e hotel, caffè e ristoranti, secondo i dati diffusi questo venerdì dall’ INE.

A livello nazionale, il CPI il mese scorso si è attestato all’8,7%, quattro decimi in più rispetto ad aprile, un rimbalzo influenzato dall’aumento dei prezzi dei carburanti e di alcuni alimenti freschi come cereali, latticini, uova e carne, come confermato da Statistiche.

Fino ad ora nelle Isole Canarie, questo indicatore è cresciuto del 3% in questo ultimo anno e nell’ultimo mese le rubriche che hanno registrato le maggiori diminuzioni sono state le bevande alcoliche e il tabacco, insieme ad alloggi, tempo libero e cultura, che hanno registrato diminuzioni di 0,6 e 0,5 e 0,4%, rispettivamente.