Una una nuova edizione del Festival of India ha preso possesso del sud di Tenerife questo fine settimana  scegliendo ancora una volta Arona come suo palcoscenico. La spiaggia di Las Américas era piena degli aromi del paese asiatico e di tutte le sue tradizioni, come il Ratha Yatra, il grande festival indù associato al culto di Yaganar. Così, un vistoso corteo ha occupato alcune delle vie principali di questa cittadina costiera, dove le tradizioni si sono fuse con un fine settimana ricco di turisti.

Questa è l’undicesima edizione di questa festa nel comune meridionale di Tenerife e proprio il sindaco di Arona , José Julián Mena, che non ha mancato all’appuntamento in nessuno dei due giorni del fine settimana, ha ricordato che il comune festeggia con questa nuova edizione del Festival of India un “territorio diversificato e multiculturale, con cittadini di 130 nazionalità, che hanno patrimoni e radici diverse. In questo caso, accompagniamo una comunità che ha una grande presenza e enormi radici tra noi.

Dopo due giorni ricchi di attività, l’incontro si è concluso ieri sera con la parte più cerimoniale, Il Miglio d’Oro a Playa de las Américas iniziato alle 19:30 con il ricevimento e il culto delle Divinità, offerta delle noci di cocco e la processione lungo l’Avenida Rafael Puig e l’Avenida Las Américas, che si è conclusa con una degustazione gratuita di prodotti vegetariani, tutti con l’obiettivo di trasportare tutti i partecipanti in India grazie a un’attenta estetica tradizionale, incoraggiando le molte persone curiose che che erano presenti nella zona a partecipare alla festa.

Dopo l’offerta delle noci di cocco, dopo averle girate tre volte a destra e tre volte a sinistra e averle gettate contro l’asfalto, la processione è iniziata dopo le nove di sera. Il presidente della comunità indù nel sud di Tenerife, Jagdish Fabiani, ha evidenziato il grande afflusso di pubblico durante i due giorni di durata di questo festival, tradizione che si è potuta celebrare dopo l’interruzione della pandemia

L’atto più importante del Festival dell’Indiasi si è svolto ieri pomeriggio, ma già sabato, le attività del festival sono partite con eventi che ruotavano attorno allo spirituale, all’artigianato, alla danza e al cinema. Le bancarelle sono state aperte alle tre del pomeriggio e l’inaugurazione ufficiale è avvenuta alle sette di sera, quando autorità e rappresentanti della comunità indù hanno acceso la lampada cerimoniale, a cui hanno fatto seguito spettacoli di teatro, danza e discorsi.

In questo modo, il comune del sud di Tenerife ha recuperato la normalità nella celebrazione dopo due anni di restrizioni dovute alla pandemia. Si è finalmente svolto il Ratha Yatra, che si celebra da cinquemila anni nella città indiana di Puri, dove si radunano più di 16 milioni di persone. Attualmente, questo evento è celebrato in 108 città in tutto il mondo, come New York, Los Angeles, Londra, Parigi, Sidney o Lima, Madrid o Johannesburg.

2022-08-01T08:32:54+00:00Agosto 1st, 2022|Isole Canarie|

Condividi questo articolo !

Torna in cima