Canarios Sin Alas ha chiesto una soluzione per i canari che vivono all’estero che ogni tanto cercano di tornare nell’Arcipelago. Problema anche quest’anno sorto visto che molti li loro hanno festeggiamo il 30 maggio fuori dalle Isole Canarie, per i prezzi dei voli alle stelle di cui non si vede una soluzione per renderli accessibil.

L’associazione ha indicato in un comunicato stampa che facendo una semplice ricerca dei voli Madrid-Tenerife per il mese di agosto, i canari che cercano di tornare “scoprono che non è possibile volare sull’isola per meno di 300 euro a persona”.

Canarios sin Alas aggiunge che anche solo i 2.500 chilometri dalla penisola alle isole “costituiscono una complicazione, che rende molto difficile vedere amici e parenti, partecipare a un matrimonio, assistere qualcuno malato o seppellire un parente” sia per chi ha scelto di vivere alle Canarie e proviene da altre parti del mondo, che per chi vorrebbe tornare nella terra natia ma la cosa e’ troppo onerosa per venire realizzata.