Il gruppo CC-PNC del Cabildo de Tenerife ha ufficialmente richiesto le spese promozionali del Circuito Motori, che comprende anche la presentazione che avverrà martedì prossimo e alla quale sono stati invitati il ​​pilota di Formula 1 Carlos Sainz e il giornalista Antonio Lobato.

Sarà la consigliera nazionalista Verónica Meseguer che chiederà alla commissione plenaria su Sostenibilità, Autostrade, Innovazione e Cultura, che si terrà venerdì prossimo, quanto denaro comporti la promozione di questa infrastruttura per il Cabildo e le sue aziende.

Meseguer sottolinea in una nota diffusa questo venerdì che è stata recentemente annunciata la firma di un accordo con DORNA per la promozione dell’Autodromo e la presentazione del progetto all’Auditorium di Tenerife. “Vogliamo sapere quanto costa, soprattutto, perché il circuito è già noto e non c’è niente di nuovo. I lavori, infatti, sono ancora oggi fermi (avrebbero dovuto essere completati a maggio 2021) e né la seconda fase dell’accesso nord né i lavori del Circuito sono stati messi a gara”, commenta.

Meseguer ricorda che “per motivi di trasparenza, la sessione plenaria del 27 maggio ha approvato la creazione di una commissione di monitoraggio per l’Autodromo, ma il Psoe e Ciudadanos hanno violato l’accordo e non l’hanno convocato”.

A suo avviso, “stanno nascondendo le informazioni ed è per questo che le abbiamo ufficialmente richieste”. Inoltre, aggiunge, “esigiamo che il tavolo sia convocato immediatamente perché tutti i gruppi politici e le Federazioni Automobilistiche e Motociclistiche e il Royal Automobile Club di Tenerife hanno il diritto di sapere cosa sta succedendo con l’Autodromo”.

La mozione approvata nel maggio 2022 stabilisce che tutti i gruppi politici del Cabildo devono essere rappresentati nella commissione di sorveglianza del Circuito automobilistico di Tenerife, nonché un rappresentante della Federazione automobilistica interisola di Santa Cruz de Tenerife (FIASCT), Canarie Federazione dell’Automobile, Federazione Inter-Isola di Motociclismo, Federazione di Motociclismo delle Canarie e Royal Automobile Club di Tenerife (RACT) e funzionari della zona di Cabildo incaricati della costruzione dell’Autodromo.

I nazionalisti commentano che la prima riunione della commissione doveva tenersi il 1 luglio 2022, “qualcosa che il PSOE e Ciudadanos non hanno rispettato”.

Sì, possiamo “indagare” le spese

Questo mercoledì è stato il Grupo Sí Podemos Canarias del Cabildo de Tenerife ad annunciare che il suo gruppo politico chiederà spiegazioni al governo insulare “sullo spreco di denaro pubblico che sarà speso per l’atto di presentare l’inutile Circuito di Tenerife, per l’assistenza di personalità e professionisti del mondo dell’auto con i quali cercheranno di vendere fumo al pubblico, cercando di presentare questo progetto avanzato, come qualcosa di benefico per l’Isola, quando invece rappresenta una spoliazione irrecuperabile del territorio e un possibile balzello economico che i residenti di Tenerife dovranno pagare negli anni a venire”.

La presentazione del Circuito avrà luogo martedì prossimo all’Auditorium di Tenerife alle 18:00, e allo stesso tempo diverse piattaforme cittadine e ambientaliste hanno indetto una protesta fuori dalla sede per protestare contro questa infrastruttura, che considerano inutile e costosa.

L’Autodromo, che riparte quest’anno nell’area di Atogo dopo diversi decenni di pianificazione e ritardi, ha un investimento pluriennale di circa 50 milioni di euro fino al 2025.

2022-07-16T10:42:43+00:00Luglio 16th, 2022|Isole Canarie|

Condividi questo articolo !

Torna in cima