Questo martedì arriva il solstizio del 2022 . Da settimane ormai, ai fini pratici, siamo in estate, come dimostrano le altissime temperature che subiamo. Infatti, la recente ondata di caldo che abbiamo appena vissuto si è verificata interamente nella stagione primaverile. Non era, in teoria, il momento che si svolgesse una puntata di questo tipo, che fino ad ora era eccezionale e riservata alla mezza estate, e d’ora in poi sarà frequente anche prima della stagione rigorosamente estiva.

Ma, astronomicamente, l’ estate inizia questo martedì, 21 giugno, alle 11:14 (ora della penisola). Cosa accadrà in quel momento? Molto semplicemente, è il momento in cui il Polo Nord è più inclinato verso il Sole, cioè il più vicino ad esso. Nello specifico, l’inclinazione dell’asse del pianeta è di 23,4 gradi rispetto alla nostra stella.

Quando ciò accade, la stella raggiunge la sua massima elevazione sopra l’orizzonte a mezzogiorno e “descrive l’arco più lungo del cielo”, secondo il National Geographic Institute (IGN), e diventa il giorno più lungo.

Infatti il ​​nome di solstizio deriva dal latino solstitium , che significa ancora Sole, poiché per diversi giorni la sua altezza massima non sembrerà variare.

L'inclinazione del pianeta produce le stagioni.

Va tenuto presente che l’estate non inizia sempre alla stessa ora , poiché nel corso degli anni il solstizio può aver luogo il 20, 21 o 22 giugno. Questo dipenderà da come il calendario civile si adatta (a seconda che si tratti di un anno bisestile o meno) con il cosiddetto anno tropicale, ovvero la durata dell’orbita terrestre attorno al Sole, che è la stessa ogni anno.

In ogni caso, le stagioni sono prodotte fondamentalmente dall’inclinazione della Terra rispetto al Sole, non dalla distanza del nostro pianeta rispetto al re stellare. Ed è che l’orbita terrestre è praticamente circolare. Così, quando nell’emisfero nord “guardiamo” più da vicino il Sole, l’emisfero sud è più lontano da esso, e quindi è inverno lì.

Come ricorda il National Geographic Institute, la stagione estiva durerà fino al 21 settembre , quando arriverà l’autunno, dopo 93 giorni e 16 ore.

Per quanto riguarda le previsioni del tempo, dal portale eltiempo.es fanno notare che farà un po’ più caldo del normale, al punto che in alcune zone, come il nord-ovest (Castilla y León, parte della Galizia e nord dell’Estremadura) si potrebbe registrare una temperatura media di 2ºC al di sopra del normale.