Ora che le vacanze estive stanno arrivando, molti automobilisti vogliono aggiornare le loro auto per poter viaggiare in sicurezza e nel rispetto delle normative. Una messa a punto del veicolo che supera il Controllo Tecnico dei Veicoli (ITV) , che molti avevano lasciato ‘parcheggiato’ durante l’inverno. Ma lo sapevate che il nuovo ITV del 2021 entrerà in vigore domani, 1 giugno con modifiche al regolamento e multe comprese tra i 200 ei 500 euro?

Le modifiche ai regolamenti non sono molto significative e interesseranno una piccola parte degli automobilisti. Tuttavia, resta sintonizzato perché uno di questi potrebbe essere il tuo caso.

Fino ad ora, se si verificava un errore nel sistema ABS in quelle vetture che non sono tenute a portarlo, era considerato un difetto minore. Ma a partire dal 1 giugno , se questi veicoli hanno l’impianto frenante installato, devono funzionare perfettamente . In caso contrario, sarà considerato un reato grave e l’ITV non sarà approvato

La seconda modifica al regolamento del nuovo ITV gioca addirittura a favore degli utenti, poiché da domani gli operatori potranno consultare elettronicamente i dati del permesso di circolazione attraverso il registro generale dei veicoli della DGT , quindi che il controllo può vai avanti se hai dimenticato i documenti stampati.

Infine, un processo di registrazione per i veicoli dal Regno Unito sarà incluso nel nuovo ITV , dopo l’applicazione della Brexit .

Nuove multe ITV dal 1 giugno

Le modifiche all’ITV 2021 non riguardano solo le modifiche durante l’ispezione, ma registrano anche modifiche nelle sanzioni relative all’ispezione tecnica dei veicoli, con multe che vanno da 200 a 500 euro a seconda di questi tre casi:

ITV SCADUTO . Il possesso dell’ITV oltre la scadenza sarà sanzionato a partire dal 1 giugno con una multa di 200 euro , più l’obbligo di superarlo immediatamente mentre il veicolo non è cancellato. Ed è che, anche se l’auto è ferma per strada o in un garage, è necessario avere il MOT in vigore.

ITV NON FAVOREVOLE . Se l’ispezione non è stata superata a causa di gravi difetti del veicolo, l’utente ha un periodo massimo di 2 mesi per ripararli e tornare alla “visita”. Inoltre, è consentito solo recarsi in officina e al sito di ispezione. Se questi due mesi vengono superati, o il conducente viene sorpreso su un percorso diverso da quello specificato (anche se questo è più interpretabile), sarà punito con una multa di 200 euro .

ITV NEGATIVO . Se il veicolo ha ricevuto una valutazione negativa per il rilevamento di difetti molto gravi , sarà completamente impedito di guidare. Pertanto, poteva essere trasportato al sito di riparazione solo tramite gru. Ma se l’utente è esposto a circolare con lui, anche per recarsi direttamente in officina, rischia di essere sanzionato con una multa di 500 euro .

Nessuna modifica alle estensioni ITV

Le modifiche all’ITV a partire da domani , 1 giugno, non porteranno alcuna notizia in merito alle proroghe dovute alla pandemia . La chiusura dei centri ispettivi durante la pandemia di coronavirus, ha costretto a posticipare la data di revisione per tutti coloro che hanno dovuto rinnovare l’ITV durante il parto. Ma dopo il ritorno alla nuova normalità , e dopo un periodo prudenziale, il Ministero della Salute ha emesso un provvedimento con il quale la data di validità che compare sulla tessera ITV viene presa come “riferimento e non conterà , in ogni caso, la prorogadei certificati rilasciati a seguito della dichiarazione dello stato di allarme. “Ovvero, la vettura deve essere nuovamente ispezionata quando la tessera lo prevede , e non a partire dalla data di proroga.

Ad esempio, se l’ ITV è scaduto il 03/01/2020 , ma a causa della pandemia è stato posticipato al 05/05/2020, ed è obbligato a passare tra un anno, ora sarebbe il momento di passare alla revisione il 03 / 01/2021 e non il 05/05/2021.