Il Consiglio comunale di Arona ha incontrato nei giorni scorsi funzionari di diverse istituzioni, tra cui l’Autorità Portuale, che hanno dimostrato la loro totale disponibilità a rielaborare i permessi. Dal canto suo, il Consiglio comunale ha il programma degli atti religiosi mentre la commissione prepara quello delle attività popolari.

L’assessore al comprensorio delle Feste, Ruth Lorenzo, ha ringraziato la nuova commissione per la disponibilità a lavorare a questa celebrazione, nonché il gran numero di cittadini che hanno offerto la loro collaborazione, sia all’organizzazione che allo stesso Comune di Arona

La costituzione di una nuova commissione garantirà la celebrazione dei festeggiamenti di Los Cristianos, che si svolgeranno il primo fine settimana di settembre. Tutto questo mentre il Comune di Arona da diversi giorni sta lavorando a stretto contatto con le diverse istituzioni per elaborare i permessi richiesti dagli atti più importanti, come il corteo marittimo-terrestre, con la messa al Molo Vecchio, La Sortija e La Cucagna .

Infatti, uno di questi è stato l’incontro avvenuto lunedì scorso con l’Autorità Portuale di Santa Cruz de Tenerife e nel corso del quale i responsabili hanno mostrato la loro massima predisposizione ad accelerare i permessi necessari per le attività più rappresentative. Dal canto suo, il Comune ha già un programma di manifestazioni religiose, mentre la commissione lavora su attività di carattere popolare.

Tutto questo avviene dopo che gli abitanti, che quest’anno avevano richiesto i festeggiamenti, si sono visti abbandonati quando mancano solo poche settimane alla loro celebrazione.

Il motivo addotto era stato il fatto che i tecnici comunali specializzati in sicurezza avevano proposto modifiche per garantire l’integrità dei partecipanti.

Non essendo accolta, la commissione si è dimessa dall’organizzazione degli atti, che sarà svolta dalla nuova commissione. Tuttavia, il Comune di Arona aveva già avviato l’elaborazione dei suddetti permessi, in modo che Los Cristianos non rimanesse senza le sue feste più emblematiche.

L’accidentale assessore alle Feste, Ruth Lorenzo, ha ringraziato i residenti della nuova commissione, l’insieme delle istituzioni “e il gran numero di residenti che si sono offerti, sia alla commissione che allo stesso Comune, la responsabilità e l’impegno che hanno mostrato con la gente di Los Cristianos, portando l’organizzazione di una celebrazione così radicata, pensando al bene di questa città, il tutto con un programma di eventi che garantisca sia l’aspetto ricreativo che religioso, con le condizioni di massima sicurezza”.