Il Palmétum e il Parque Marítimo, a Santa Cruz de Tenerife , riceveranno un investimento di oltre 8 milioni di euro per sviluppare una dozzina di progetti per migliorare entrambi gli spazi. Tra questi la realizzazione di una nuova area ricreativa e ristorazione di 12.000 mq all’ingresso dell’orto botanico, che sarà coperta da impianti fotovoltaici; l’ ampliamento di circa 25.000 mq in più degli spazi verdi all’interno del Palmétum, che comprenderà anche nuovi belvedere, un’area eventi, un’area birdwatching e una caffetteria; e il condizionamento degli spogliatoi e delle piscine del Parco Marittimo.

Lo ha annunciato Oggi, mercoledì 3 agosto, il sindaco José Manuel Bermúdez , che ha sottolineato l’importanza di queste azioni perché “rappresenteranno un grande passo avanti per migliorare l’offerta turistica e ricreativa di questo ambiente”. Ha ricordato che le piscine sono state inaugurate nel 1995 e l’orto botanico, creato su quella che era la discarica di Santa Cruz, nel 2014.

Dopo il Consiglio di Amministrazione tenuto dalla società pubblica che gestisce il Palmétum e il Parco Marittimo, l l’assessore responsabile di entrambi gli stabilimenti, Alfonso Cabello , ha presentato i progetti più importanti che verranno realizzati nel prossimo triennio che convertiranno entrambi gli spazi “in un grande centro ricreativo per famiglie”, e aumentando la loro attrattiva turistica. Non è escluso, nel caso del Palmétum, che una volta eseguiti tutti i lavori, l’orto botanico apra anche di notte.

Per quanto riguarda il finanziamento, Cabello ha sottolineato che anche il Consiglio comunale spera di avere fondi europei per la sua esecuzione, “e se così fosse, potremmo anche iniziare a realizzare alcune di queste opere quest’anno”.

Area per il tempo libero e la ristorazione all’ingresso del Palmétum: l’obiettivo principale di questo progetto, in cui verranno investiti 2,2 milioni di euro, è quello di “dare dignità all’arrivo al Palmétum” con la creazione di un’area ricreativa per famiglie e il restauro all’ingresso del Palmétum l’orto botanico (nel parcheggio), il cui accesso sarà gratuito, e che comprenderà anche l’installazione di impianti fotovoltaici. che garantiranno l’autoefficienza energetica e nello steso tempo dando ombra all’intero spazio. “Da Viale della Costituzione verrà generato un punto visibile che attiri i cittadini, migliorando il collegamento pedonale e i parcheggi”. Il nuovo spazio avrà un’area bimbi, con giochi per loro; tre aree di ristorazione, caffetterie o ristoranti, la cui gestione sarà appaltata; e una piccola area sportiva. Verrà migliorata la spianata di parcheggio, che sarà ridotta a 130 posti; l’area sarà provvista di vegetazione; e saranno installati pergolati per fornire ombra dotati di pannelli fotovoltaici. Il Consiglio Comunale ha un progetto preliminare, quindi la stesura del progetto definitivo sarà messa a disposizione a breve.

Vivai Palmétum. Questo progetto consiste nella realizzazione, sul versante sud del giardino, di tre nuovi vivai di propagazione e ricerca, con una superficie di 1.982 mq. Attualmente, lo spazio in cui verranno eseguiti i lavori è adibito a zona di servizio e raccolta di materiali. “Questi vivai ci permetteranno di continuare la ricerca e la coltivazione di specie per il parco stesso”. Il budget ammonta a 1,4 milioni di euro e il termine di esecuzione dei lavori è di 10 mesi.

Esplanade caraibica Bajo del Palmétum. Tale azione consiste nel recupero per la fruizione del cittadino dell’area denominata Lower Caribbean, di circa 3.000 mq e che attualmente è chiusa al pubblico perché ospita un asilo nido. In quest’area, situata all’estremità sud-ovest del Palmétum, verrà creato “un nuovo grande punto di vista verso il mare” e verrà installata una caffetteria, oltre a un negozio, servizi igienici e un “piccolo parco giochi”. Allo stesso modo, questo spazio sarà dotato di una pergola per corsi di formazione, presentazioni e altre attività, come eventi e concerti “di piccola scala”. Un palco sarà collocato nella parte del pergolato coperto. Il budget ammonta a 956.000 euro e il periodo di esecuzione è di sei mesi.

Centro di Interpretazione Palmétum.L’orto botanico avrà un Centro di Interpretazione, che avrà sede nell’edificio noto come Museo della Palmera, situato nella parte alta del Palmétum e che, allo stato attuale, è totalmente abbandonato, poiché la sua struttura “presenta patologie di una certa importanza”. “L’obiettivo è quello di realizzare un nuovo spazio di grande attrazione per il visitatore, oltre che da grande potenziale area di soggiorno”. Il programma del centro consisterà in uno spazio espositivo multiplo, uno spazio di proiezione, una galleria ambulatoriale polivalente, un patio-pianura aperto, un soggiorno e servizi igienici adattati. L’organizzazione Seo Bird Life ha anche collaborato allo studio di alternative per la nidificazione di pipistrelli e rondoni. Allo stesso modo, il nuovo Centro di Interpretazione genererà un nuovo percorso nel giardino. Il budget ammonta a 1,3 milioni e il termine di esecuzione dei lavori sarà di 10 mesi.

Birdwatching e lago (Palmétum). Sul retro del Centro di Interpretazione verrà aperta una nuova area di 1.600 mq sempre per la fruizione dei visitatori. Verrà creato un nuovo lago e un’area per il birdwatching. È inoltre prevista l’incorporazione di una piccola cascata e la demolizione dell’edificio di segnalazione esistente in questa zona “al fine di aumentare lo spazio disponibile per piantare nuove specie di palme”. Il budget ammonta a 329.000 euro e il termine di esecuzione dei lavori sarà di 5 mesi.

Sentiero della Foresta Termofila (Palmétum) . Verrà attivato un nuovo percorso visitabile e un nuovo punto di vista verso la città. “L’area di azione corrisponde ad un vecchio sentiero in disuso, di circa 150 metri lineari”. Il budget ammonta a 266.000 euro e il termine di esecuzione dei lavori è di 5 mesi. In totale, tra tutti i progetti che verranno realizzati, il Palmétum guadagnerà circa 25.000 metri quadrati di area aperta e verde, con specie provenienti dal Carible, dalla foresta termofila di Anaga e dalla Papua Nuova Guinea.

Tenuta delle navi e delle piscine del Parco Marittimo. Con questo progetto il Comune intende risolvere le perdite d’acqua nel Parco Marittimo, migliorando la tenuta delle piscine. “Attualmente gli invasi delle piscine e delle fontane perdono molta acqua. Ogni mattina è necessario aggiungere una grande quantità d’acqua per poter aprire il recinto al giusto livello, il che significa un alto costo di elettricità e prodotti chimici. ” Si interverrà sulle crepe già rilevate e sui giunti di dilatazione che “si presentano chiaramente molto deteriorati”. Il budget ammonta a 182.000 euro e il periodo di esecuzione è di tre mesi.

Impianti fotovoltaici nell’Edificio Cascada (Parco Marittimo). Sul tetto del Waterfall Building sarà installato un impianto fotovoltaico per fornire energia elettrica alla sala macchine della piscina, riducendo del 30% il costo dell’energia elettrica nel Parco Marittimo. Il budget è di 184.000 euro e il termine di esecuzione dei lavori sarà di 4 mesi.

Miglioramento dell’illuminazione nel Parco Marittimo. L’illuminazione esterna e l’illuminazione interna saranno migliorate, con un budget di 541.000 euro, con un tempo di completamento dei lavori di 4 mesi. “L’illuminazione del Parco Marittimo è molto scarsa, sia ambientale che quella necessaria per svolgere attività di manutenzione, come lo svuotamento, la pulizia e il riempimento delle piscine”.

Rifacimento spogliatoio, servizi igienici e docce esterne. Il progetto consiste nel rinnovare gli spogliatoi, i tre locali wc, l’area personale e le docce esterne, per le quali verranno investiti 668.000 euro. I lavori dureranno quattro mesi. “Gli spogliatoi e i servizi igienici sono diventati totalmente obsoleti. È previsto il rifacimento totale di docce, cabine, servizi igienici e lavelli. Allo stesso modo sarà abilitato un locale caldaia per fornire acqua calda agli spogliatoi”.