E’ passato un anno da inizio Pandemia. Un anno in cui viaggiare ci e’ stato precluso, e le vacanze, il tour in luoghi sconosciuti d’Europa, per scoprire posti nuovi e assaporarne tradizioni e usi, sono rimasti un sogno nel cassetto. Oggi che possiamo ritornare a farlo, dobbiamo essere comunque a conoscenza delle restrizioni che ancora ci vengono imposte. Ecco che in dettaglio potrete quindi trovare qui, paese per paese, tutto ciò che bisogna sapere per poter entrare nei Paese UE per finalmente riaffacciarvi a guardare da vicino questo mondo.

Importante: i dati ci sono stati forniti dal Ministero degli Affari Esteri, le informazioni possono essere soggette a modifiche.

Germania

Per entrare in Germania dalla Spagna è necessaria una PCR o un certificato di vaccinazione o recupero. Non c’è quarantena da fare

UK

Per entrare nel Regno Unito serve compilare questo modulo (https://www.gov.uk/guidance/travel-advice-novel-coronavirus ) ed effettuare una PCR  72 ore prima dell’inizio del viaggio mentre all’arrivo è richiesta una quarantena di 10 giorni.

Francia

I viaggiatori di età superiore a 11 anni dovranno fornire un risultato PCR negativo, almeno 72 ore prima di lasciare il punto di origine del viaggio. In caso di arrivi in ​​aereo, dovrà essere compilato un modulo, che sarà fornito dalla compagnia aerea.

Italia

Sara’ necessario fornire un test negativo PCR o antigene effettuato 48 ore prima della data di entrata in Italia . È richiesta una quarantena di 14 giorni per chiunque non si conformi alla presentazione di dette prove.

Irlanda

Servira’ compilare questo modulo https://www.gov.ie/en/publication/ab900-covid-19-passenger-locator-form/) prima del viaggio  e presentare un test PCR negativo almeno 72 ore prima del proprio arrivo. La mancata presentazione della PCR può comportare una multa fino a 2.500 euro.

Olanda

Sara’ obbligatorio presentare un certificato di test PCR negativo e mettersi in quarantena per 10 giorni dopo l’arrivo nel paese . I viaggiatori delle Isole Baleari e delle Canarie sono esenti da entrambi , poiché mantengono un’allerta più bassa.

Grecia

È necessario compilare un modulo di localizzazione del viaggiatore (PLF) prima di viaggiare o lasciare la Grecia e deve essere compilato almeno 24 ore prima dell’arrivo in Grecia. Lo potrete trovare qui   https://travel.gov.gr/#/user/login

Svizzera

Se si arriva via terra, serve compilare un modulo di arrivo elettronico https://swissplf.admin.ch/home per essere esente da quarantena e PCR.

Se si arriva  in aereo, si deve compilare un modulo elettronico di arrivo e presentare un test PCR almeno 72 ore prima con esito negativo. La mancata presentazione dei risultati può comportare una multa di 200 franchi svizzeri.

Le persone con il programma di vaccinazione completo sono esentate dal presentare una PCR negativa all’arrivo.

Polonia

Richiesta la PCR almeno 72 ore prima del volo per i non vaccinati . I vaccinati sono esenti dal presentare PCR negativo, ma devono esibire il certificato di vaccinazione completa contro il coronavirus.

Belgio

È necessario compilare il modulo di localizzazione dei passeggeri https://travel.info-coronavirus.be/fr/public-health-passenger-locator-form entro 48 ore dal proprio arrivo in Belgio . Sono esonerati dalla compilazione del modulo coloro che effettuano un viaggio inferiore alle 48 ore e coloro che sono in transito in aeroporto.

Bisogna mostrare un risultato negativo in un test PCR effettuato 72 ore prima dell’ arrivo , tranne se effettuato con mezzi diversi da aereo, nave, treno o autobus, che sarebbero esenti dal presentarlo.

Svezia

È richiesto un certificato di test COVID-19 negativo e deve essere in una delle seguenti lingue: svedese, inglese, danese o norvegese . Non è consentito un certificato in spagnolo. Deve essere effettuato entro 48 ore prima dell’arrivo.

Austria

I viaggiatori dalla Spagna non si devono mettere in quarantena quando entrano in Austria. Devono presentare una PCR o un test dell’antigene effettuato entro 72 ore prima dell’ingresso nel paese oppure un certificato di vaccinazione ufficiale in inglese o tedesco. In alternativa un certificato ufficiale in inglese o tedesco attestante che la malattia è passata negli ultimi 6 mesi. O un test dell’antigene eseguito da almeno 3 mesi all’ingresso nel paese.

È inoltre necessario compilare un modulo di registrazione online  https://entry.ptc.gv.at/en.html

Ucraina

Necessaria l’esibizione di un test PCR effettuato entro 72 ore prima dell’ arrivo in Ucraina , ad eccezione dei bambini di età inferiore a 12 anni. E una polizza assicurativa che copra le spese di un possibile contagio da una compagnia assicurativa ucraina o straniera operante in Ucraina.

Norvegia

Le persone che hanno viaggiato fuori dall’Europa devono rimanere in un hotel di quarantena per 7 giorni.

I viaggiatori provenienti da paesi europei con meno di 150 casi ogni 100.000 abitanti non devono stare in albergo, ma devono mettersi in quarantena in una casa o altrove. Si possono controllare le disposizioni  in qualsiasi momento qui. https://www.regjeringen.no/no/id4/

A tutte le persone è richiesto di eseguire un test PCR negativo nelle ultime 24 ore prima dell’arrivo.

Danimarca

Per prima cosa dobbiamo vedere se il nostro paese è nella categoria gialla o arancione. Possiamo verificarlo qui . https://um.dk/da/rejse-og-ophold/rejse-til-udlandet/rejsevejledninger/

Categoria gialla: richiede un test covid negativo 48 ore prima del volo e un test covid all’arrivo. Sono accettati sia la PCR che i test antigenici

Categoria arancione: Necessita test covid negativo 48 ore prima del volo, test covid all’arrivo e isolamento per 10 giorni. Sono accettati sia la PCR che i test antigenici.

Persone con un programma di vaccinazione completo: possono entrare senza bisogno di test o quarantena

Persone che hanno superato il covid: si richiede solo una PCR all’ingresso in aeroporto e per dimostrare di aver superato la malattia tra 14 e 180 giorni prima dell’ingresso nel Paese.

Finlandia

La Spagna è inclusa nella categoria rossa del sistema semaforico istituito dalle autorità finlandesi. Pertanto l’ ingresso è vietato tranne che per viaggi o studi essenziali. In linea di massima saranno validi fino al 15 giugno e si possono vedere gli aggiornamenti qui . https://www.finentry.fi/en/

Croazia

Tutti i cittadini provenienti da paesi dell’UE, e che non sono inclusi nella lista verde del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, devono presentare uno dei seguenti documenti:

PCR o test antigenico effettuato 48 ore prima dell’ingresso in Croazia , o il certificato di vaccinazione per le persone che hanno ricevuto l’ultima dose di uno dei vaccini utilizzati nei paesi membri dell’UE almeno 14 giorni prima dell’ingresso in Croazia.

Lecito anche presentare un certificato medico che attesti di aver superato il covid negli ultimi 180 giorni, oppure una PCR positiva o un test antigenico effettuato tra 180 e 11 giorni prima di entrare in Croazia.

Sono esenti il ​​personale medico transfrontaliero, i lavoratori e gli studenti o i vettori che soggiornano meno di 12 ore in Croazia.

Repubblica Ceca

Dal 7 giugno potranno entrare senza CRP i cittadini comunitari con il programma vaccinale completo almeno 14 giorni prima del viaggio o con la prova di aver superato la malattia . Sono accettate anche le prove con il Certificato Digitale UE.

Se non si hanno nessuno dei due, si deve presentare un test PCR negativo. I bambini sotto i 6 anni non devono mostrare nulla.

Islanda

L’ingresso puo’ essere vietato a passeggeri provenienti da Paesi con un’incidenza negli ultimi 14 giorni di oltre 700 casi ogni 100.000 abitanti. https://www.landlaeknir.is/um-embaettid/greinar/grein/item46204/Obligation-to-stay-in-a-quarantine-facility-upon-arrival-in-Iceland-from-areas-and-countries-that-are-considered-very-high-risk-for-COVID-19

Tutti i visitatori che entrano in Islanda devono sottoporsi a un test PCR negativo entro 72 ore prima del viaggio. All’arrivo verrà eseguito un altro test PCR ed è prevista una quarantena obbligatoria di 5 giorni che terminerà una volta ricevuto il risultato negativo di quest’ultimo test.

Malta

È necessario completare la Dichiarazione di viaggio per la salute pubblica e il Modulo di localizzazione del passeggero . https://mia-prod-s3-cdn.s3.amazonaws.com/wp-content/uploads/2020/06/Public-Health-Passenger-Locator-Form.pdf

I viaggiatori dalla Spagna devono viaggiare con un test PCR negativo eseguito entro 72 ore prima di entrare nel paese . Le condizioni possono variare a seconda dell’evoluzione epidemiologica.

Estonia

Questo modulo deve essere compilato . https://iseteenindus.terviseamet.ee/

Sono esonerati dal test PCR e dalla quarantena i viaggiatori che hanno già superato il Covid se non sono trascorsi più di 6 mesi dalla malattia. Stesso discorso per quelli vaccinati e non oltre i 6 mesi dalla vaccinazione.

Se non si soddisfano questi requisiti, bisogna presentare un test PCR negativo all’ingresso.

Bulgaria

Si puo’ entrare dimostrando di aver ricevuto il programma completo delle vaccinazioni, che deve includere: nome e cognome in latino che corrispondano ai dati del documento di viaggio, data di nascita, date di somministrazione delle dosi di vaccino corrispondenti, nome e numero numero di lotto del vaccino ricevuto contro il COVID-19, nome del produttore, paese che rilascia il certificato e nome dell’organismo competente che ha rilasciato il certificato.

Altrimenti è richiesto un test PCR negativo eseguito entro 72 ore prima dell’ingresso in Bulgaria o un test antigenico negativo eseguito entro 48 ore prima dell’arrivo.

E’ possibile anche entrare mostrando un risultato positivo di un test PCR o test antigenico, si applica a persone guarite da COVID per un periodo antecedente tra 15 e 180 giorni.

Cipro

Bisogna prima guardare in quale classificazione si trova il paese a cui si appartiene. Ci sono tre livelli: verde, arancione o rosso . https://cyprusflightpass.gov.cy/en/country-categories

Verde: libero accesso a Cipro

Arancione: occorre fare una PCR all’arrivo in aeroporto, che costa circa 30-35 euro

Rosso : Serve eseguire una PCR negativa 72 ore prima dell’inizio del viaggio e sottoporsi a un secondo test all’arrivo negli aeroporti. I prezzi sono gli stessi.

Monaco

Obbligatorio presentare un test PCR negativo eseguito entro e non oltre 72 ore prima del viaggio se si proviene da uno dei paesi classificati come rosso, arancione scuro o arancione chiaro. https://www.ecdc.europa.eu/en/covid-19/situation-updates/weekly-maps-coordinated-restriction-free-movement

Andorra

Per gli spagnoli, il governo di Andorra non applica attualmente alcuna restrizione all’accesso nel paese o alla circolazione di persone e veicoli attraverso il suo territorio.

IMPORTANTE

L’evoluzione della pandemia è molto mutevole, quindi i paesi spesso variano i requisiti  per l’ingresso. Per questo consigliamo di controllare, prima di prenotare il tuo viaggio, i possibili aggiornamenti di ciascuno di essi. tutte le informazioni le informazioni utili saranno qui http://www.exteriores.gob.es/portal/es/serviciosalciudadano/siviajasalextranjero/paginas/recomendacionesdeviaje.aspx