Il Ministero della Salute ha reso pubblico il programma di vaccinazione raccomandato per quest’anno. Il calendario propone i vaccini consigliati per ogni fascia di età.

La campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020-2021 partirà il 13 ottobre, con l’obiettivo di una maggiore copertura (75%), più dosi (390.000) e, a differenza di altri anni, le persone che devono essere vaccinate verranno convocate telefonicamente per evitare la folla nei centri sanitari dove verranno allestiti spazi sicuri.

La vaccinazione non sarà su richiesta, ma gli operatori sanitari nomineranno chi deve essere vaccinato. Nei centri sanitari e nelle cliniche locali saranno previsti circuiti sicuri e locali specifici, con determinate fasce orarie, e quando non sarà possibile garantire la distanza di sicurezza i Comuni provvederanno alla bisogna.

Questi sono i vaccini consigliati dalla Salute:

Poliomielite (IPV): il vaccino combinato DTaP / IPV verrà somministrato a minori vaccinati a 2, 4 e 11 mesi quando raggiungono l’età di 6 anni. Coloro che hanno ricevuto la vaccinazione a 2, 4, 6 e 18 mesi (4 dosi in totale) riceveranno dTpa senza IPV a 6 anni di età.

Difterite, tetano, pertosse (dTpa, Td): una dose di dTpa in ciascuna gravidanza a partire dalla settimana 27 di gestazione, ma preferibilmente alla settimana 27 o 28. Vaccinazione di routine a 6 anni: verrà somministrato il vaccino combinato DTPa / IPV ai minori vaccinati a 2, 4 e 11 mesi quando raggiungono l’età di 6 anni. Quelli vaccinati a 2, 4, 6 e 18 mesi (4 dosi in totale) riceveranno una dose di dTpa.

Morbillo, rosolia e parotite (MMR, TV): il contatto con i servizi sanitari, inclusa la prevenzione dei rischi professionali, sarà utilizzato per rivedere lo stato della vaccinazione. La vaccinazione è raccomandata alle persone senza una storia documentata di vaccinazione nate in Spagna dopo il 1970. Se necessario, verranno somministrate 2 dosi di TV con un intervallo minimo di 4 settimane tra le dosi. In caso di aver ricevuto una dose in precedenza, verrà somministrata solo una dose di TV

Epatite B (HB): Vaccinazione nell’infanzia: verrà vaccinata a 2, 4 e 11 mesi purché sia ​​assicurata un’elevata copertura dello screening prenatale della donna incinta. I bambini di madri HBsAg positive saranno vaccinati con il programma di 0, 2, 4 e 11 mesi. La prima dose verrà somministrata nelle prime 24 ore di vita insieme alla somministrazione di immunoglobuline anti-HB. Vaccinazione negli adolescenti e nei giovani: a persone non vaccinate in precedenza, fino a 18 anni di età, verranno somministrate 3 dosi con un programma di 0, 1 e 6 mesi.

Malattia meningococcica: Vaccinazione a 4 mesi (MenC): a seconda del vaccino utilizzato, può essere necessaria una vaccinazione primaria con 1 dose (4 mesi) o 2 dosi (2 e 4 mesi di età). Vaccinazione a 12 anni (MenACWY): 1 dose sarà somministrata agli adolescenti di 12 anni di età che non hanno ricevuto una dose di MenACWY dopo i 10 anni di età. Vaccinazione dopo 12 e fino a 18 anni (MenACWY): l’assunzione e la vaccinazione degli adolescenti fino a 18 anni di età saranno effettuate progressivamente.

Vaccinazione contro la varicella (VZV) nell’adolescenza: negli adolescenti che riferiscono di non aver passato la malattia e di non essere stati vaccinati, verranno somministrate 2 dosi di VZV separate da un intervallo minimo di 4 settimane tra le dosi (preferibilmente 8 settimane) o sarà completato il ciclo se una singola dose è stata ricevuta in precedenza. Vaccinazione negli adulti: nelle persone senza evidenza di immunità alla varicella nella popolazione adulta *, verrà eseguita una determinazione sierologica (IgG). In caso di sierologia negativa, verranno somministrate 2 dosi di vaccino contro la varicella separate da un intervallo minimo di 4 settimane (preferibilmente 8 settimane). La precedente ricezione di 2 dosi di vaccino è sinonimo di immunità.

Vaccinazione contro il papillomavirus umano (HPV) a 12 anni: solo ragazze. Verranno somministrate 2 dosi con un intervallo di almeno 5-6 mesi (a seconda del vaccino utilizzato). Vaccinazione dopo 12 e fino a 18 anni: vaccinare solo donne precedentemente non vaccinate o parzialmente vaccinate. Se la vaccinazione è iniziata dall’età di 15 anni, verranno somministrate 3 dosi con un programma di 0, 1-2, 6 mesi (a seconda del vaccino utilizzato). Il programma sarà completato in base all’età della prima dose.

Malattia da pneumococco Vaccinazione negli anziani (VN): la vaccinazione contro lo pneumococco è raccomandata a partire dai 65 anni di età.
Influenza prenatale: durante la stagione influenzale, le donne incinte saranno vaccinate in qualsiasi trimestre di gravidanza.