La Polizia Nazionale ha smantellato un punto vendita illegale di droga nel comune di Arona, nel sud dell’isola di Tenerife, con un intervento che ha portato all’arresto di tre persone per reati contro la salute pubblica e al trattamento di numerosi atti di infrazione della legge organica per la tutela della pubblica sicurezza.

Durante un normale pattugliamento per compiti di sicurezza dei cittadini e prevenzione della criminalità, una pattuglia della Polizia Nazionale ha osservato un individuo in atteggiamento sospetto, hanno quindi provveduto ad identificarlo, e sottoponendolo a perquisizione si sono trovati con una una busta trasparente che conteneva una sostanza, che a un primo controllo sembrava essere hashish. A questo punto non è stato difficile agli agenti farsi dire il luogo dove lo aveva acquistato.

Dopo aver scoperto altre quattro persone in possesso di  stupefacenti, e aver così confermato il traffico di stupefecenti, gli agenti sono entrati e hanno avuto la conferma che nel locale venivano vendute diverse varietà di marijuana e hashish. La maggior parte dei clienti presenti erano turisti.

Arresti e sequestri

A questo punto gli agenti hanno arrestato tre persone di nazionalità serba, olandese e italiana, responsabili e dipendenti del negozio , hanno sequestrato  due chili di marijuana, un chilo di hashish e circa 4.500 euro in contanti, oltre a materiale necessari al confezionamento della droga.

L’intervento è stato effettuato da agenti della Polizia nazionale della stazione di polizia di Tenerife Sud, di Adeje, mentre continuano le indagini sul caso.