Il National Hurricane Center degli Stati Uniti e l’Agenzia meteorologica statale ( Aemet ) stanno monitorando un’onda tropicale che si sta muovendo verso la costa occidentale dell’Africa e che potrebbe portare a un ciclone tropicale, e gli effetti che si potrebbero avere sulle Canarie.

Inizialmente, questi effetti sarebbero precipitazioni a partire da sabato , soprattutto nelle isole occidentali, che potrebbero diventare localmente intense , oltre a fortissime raffiche di vento sulle cime, spiega Rubén del Campo, portavoce dell’Aemet.

In questo momento c’è una probabilità del 50% che questa onda che si muove dall’interno del continente africano diventi un ciclone tropicale entro i prossimi cinque giorni .

Nel suo cammino, è probabile che troverà le condizioni favorevoli per la sua intensificazione e che si sposterà a nord sulle acque atlantiche, parallelamente alla costa africana.

Al momento, sottolinea Rubén del Campo, non si può determinare in che misura questo fenomeno interesserà l’arcipelago delle Canarie , anche se con le ultime previsioni in mano è probabile che le fasce nuvolose associate a questo possibile ciclone tropicale lasceranno piogge da sabato nelle isole.

Il portavoce dell’AEMET sottolinea che la previsione di questo tipo di sistema tropicale e della sua traiettoria è soggetta a “molte incertezze” , e man mano che la situazione diventerà “più prevedibile” le informazioni verranno aggiornate.