Valle San Lorenzo ha vissuto un’altra grande giornata, dopo due anni di silenzio che hanno impedito di celebrare come meritano le Feste in onore della Madonna di Fatima. Una giornata che ha avuto inizio con l’Eucaristia e la processione in onore della Vergine , ed ha avuto termine con il Ballo dei Magi , organizzato dalla Commissione Festival con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Arona , dove hanno trovato spazio tradizione, danza e comunità.Più di 400 persone, vestite con i rispettivi costumi di maghi e maghi, si sono radunate nella Plaza de San Lorenzo, addobbata per l’occasione,  per gustare la cucina e la musica delle Canarie con i loro vicini. Nell’aria e palpabile la gioia di godere di nuovo di queste amate feste.

Esibizioni di gruppi folk

La Danza dei Magi prevedeva esibizioni di gruppi folcloristici del comune, quali:

  • Associazione Culturale Igara
  • Gruppo Folk degli Amici di Punta Rasca
  • Associazione Culturale Verodal
  • Associazione socioculturale Eredi di Chasna
  • Scuola di Folklore dell’Assessorato alla Cultura di Arona
  • La festa del rum

    Gruppi invitati

    Alla festa non poteva mancare la presenza di gruppi invitati come l’Associazione Culturale Guargazal e l’Associazione Culturale Aldea Blanca, anch’essi entusiasti della tradizione.

    Le feste popolari proseguiranno oggi, domenica.

    La celebrazione non può fermarsi, quindi proseguirà anche oggi, domenica, con un altro evento speciale: Il pellegrinaggio in onore della Vergine di Fatima. Il primo a tenersi nella Regione Sud da marzo 2020.

    A partire dalle 12:30 i pellegrini percorreranno la Valle San Lorenzo fino a salire sulla vergine fino al Mirador de La Centinela, da dove verrà effettuata la tradizionale offerta floreale e benedizione al comune e ai suoi abitanti. Un pellegrinaggio che il Comune di Arona ha già chiesto di dichiarare Bene di Interesse Culturale Immateriale (BIC).