La situazione economica causata dal Covid e ora dovuta all’aumento dei prezzi si fa sentire sulla popolazione delle Isole . Il terzo studio barometro preparato dall’Università Nazionale per l’Educazione a Distanza (UNED), con il patrocinio della Vice Presidenza del Governo Regionale, rivela che un terzo dei canari vede male o molto male la situazione economica delle isole e che per il prossimo anno la fattibilità di miglioramenti e molto labile.

Il 46,4% percepisce la situazione economica regolare e solo il 22,1% la considera buona o molto buona. Nonostante questi dati, si registra un leggero miglioramento nella percezione che gli isolani hanno dell’economia rispetto al primo e al secondo studio-barometro, effettuati rispettivamente a febbraio e novembre 2021, poiché nelle precedenti rilevazioni il giudizio era più negativo . Il 46,5% degli intervistati ritiene che tra un anno le cose saranno le stesse, anche se sono più quelli che credono che migliorerà, sono il 31,6, rispetto a chi teme un peggioramento che è un 13,2%.

Il sociobarometro delle Canarie indica che il 36% delle famiglie arriva con difficoltà alla fine del mese

La disoccupazione è il problema che richiede una soluzione più urgente per i canari, secondo le conclusioni dell’indagine. Sia dal punto di vista generale che personale, la disoccupazione continua a condizionare la popolazione delle Isole al punto che il 55,4% degli intervistati ritiene che sia il problema più urgente dell’Arcipelago, mentre la crisi economica –33,6% – e il sistema sanitario –26,3%– seguono per importanza. Inoltre, sono preoccupanti anche problemi sociali come la povertà, l’insicurezza dei cittadini, l’immigrazione e l’alloggio.

Il terzo studiobarometro delle Isole Canarie è stato realizzato sulla base di 3.185 interviste con i residenti delle otto isole tra il 10 e il 30 giugno. Si tratta di un’indagine per sondaggi, di natura periodica, sulle opinioni, abitudini e atteggiamenti della popolazione residente nelle Isole Canarie e sulla loro evoluzione nel tempo. Insieme a loro si delinea anche uno studio sulle tendenze elettorali della popolazione in ogni momento e la valutazione dei leader e dei partiti politici.